Moraceae

ficus elastica

Ficus elastica decora

ficus elastica

Ficus elastica decora

Il genere Ficus comprende un'enorme quantità di specie, molte delle quali non hanno avuto una grande diffusione commerciale a causa della forma non particolarmente ornamentale delle foglie, Il Ficus Elastica, denominato volgarmente albero della gomma o del caucciù, è invece molto apprezzato per le sue qualità estetiche. Può raggiungere un'altezza pari a 2-3 m., il suo tronco è relativamente sottile e tende a ramificarsi, le foglie sono molto grandi, verdi scure, lucide, dalla consistenza coriacea, possono raggiungere i 30 cm. di lughezza, nella fase giovanile sono avvolte in una guaina rossa che poi si stacca. Nella varietà Decora le foglie sono grandi, cuoiose e di forma ovata con nervatura rossa al centro visibile sulla pagina inferiore; nella varietà Tineke le foglie sono variegate color crema. Prestare attenzione a non toccare il latice in esse contenuto perchè irrita la pelle.

Caratteristiche

i dati principali

DATI GENERICI

luce intensa

------ verde ------

eretta

Tropicale

Perenne

media

Asia Tropicale

esposizione


Può essere esposta ai pieni raggi solari, in interni deve prendere molta luce, altrimenti rischia di non svilupparsi al meglio.

fioritura


Non ha fioritura

medicina


Tutti i Ficus sono indicati per umidificare gli ambienti chiusi e sono considerati validi purificatori dell'aria.

viaggio


In alcuni paesi asiatici queste specie di piante sono usate per addobbare i templi. In un habitat ideale i Ficus si sviluppano in maniera esorbitante, ad esempio, in Sicilia esistono diversi esemplari magnifici di Ficus magnolioide che raggiungono i 30 metri di altezza e 20 di circonferenza del tronco.

concimazione


Nel periodo estivo deve essere concimata ogni 15 giorni con 20 gr. di concime per decalitro di acqua.

segnalazioni


irrigazione


In estate va annaffiata abbondantemente( una volta al giorno), mentre in inverno con moderazione.

potatura


Il ficus non va potato,togliere le foglie secche o danneggiate. Per la toelettatura usare un panno morbido ed eliminare la polvere che si ferma sulle grandi foglie.

malattie


E' soggetto a insetti e parassiti curabili con appositi medicinali. I più comuni sono le cocciniglie a scudetto e/o cotonose; la muffa grigia, in condizioni di eccessiva umidità. Una cura errata può determinare perdita delle foglie dovuta a sbalzi di temperatura o luminosità.

particolarità


Non necessita di cure particolari. Durante l'estate è consigliabile nebulizzare acqua sul fogliame per mantenere elevata l'umidità ambientale. Un'altra accortezza è quella di posizionarla in un luogo dove non vi siano rischi di traumi alle foglie, che essendo abbastanza delicate, evidenziano in maniera perenne le ciccatrici dei traumi subiti. Gli esemplari più giovani vanno sostenuti con un tutore.

temperatura


La temperatura perfetta per la sua coltivazione è da 15 a 26°C. In piena terra sopporta anche minime abbastanza rigide (5°C.).

rinvaso


Ogni 2 o 3 anni in primavera

substrato


Torba e sabia Non ha esigenze particolari

propagazione


Ci sono due modi per la propagazione: da fine aprile a giugno si usa il metodo della talea; a fine inverno si usa il metodo della margotta. Quest'ultima si effettua quando l'esemplare si pressenta troppo spoglio alla base. Si effettua applicando una incisione al fusto che si ricopre con del muschio, avendo cura di mantenerlo umido, e si richiude con del cellophane fino all'emissione delle radici.

clima


Tropicale

durata


Perenne

origine


Asia Tropicale
ficus robusta
Ficus robusta
ficus benjamina
Ficus benjamina
pachira acquatica
Pachira
schefflera
Schefflera arboricola
filodendro pertusum
Philodendron pertusum
Monstera deliciosa
Monstera deliciosa
nephrolepis
Nephrolepis obliterata
Fatsia japonica
Fatsia japonica
Dieffenbachia
Dieffenbachia
cocos nucifera
Cocos nucifera