Labiatae

erba gattaia cataria

Nepeta cataria

erba gattaia cataria

Nepeta cataria

Il genere Nepeta comprende 250 specie circa, si tratta di piante erbacee, rustiche, con breve radice a fittone; le foglie sono inserite su di un fusto eretto e ramoso e sono opposte, cordate con lembo dentato. I fiori possono essere di vari colori (bianchi, rosati, lavanda, azzurri, violetto) riuniti in spighe terminali. La specie Nepeta cataria può raggiungere fino a 50 cm. d'altezza, ha foglie a forma di cuore, verdi e pelose sulla pagina inferiore, il bordo è crenato. I fiori hanno la corolla bilabiata, sono rosati con una puntinatura rossa sul lobo del labbro inferiore, crescono riuniti in pannocchie.

Caratteristiche

i dati principali

DATI GENERICI

Penombra

fiorita: primavera-estate

erbacea

Temperato

Annuale o perenne a seconda del tipo

piccola

Europa, Asia

esposizione


Può essere esposta sia a mezz'ombra che a pieni raggi solari

fioritura


Inizia a fiorire a partire da maggio fino quasi alla fine dell'estate

medicina


Naturalmente l'uso di queste piante o di suoi composti con finalità curative deve essere effettuato solo se le indicazioni provengono da esperti del settore. In questa pianta sono presenti tannino, acetato di mentile, olio essenziale. Viene usata nella medicina naturale. Per quanto concerne l'uso Interno: è un rimedio contro il catarro bronchiale, ha funzioni digestive e sedativa. Può contribuire a curare il mal di testa. L'uso Esterno: Detergente e disinfettante per la pelle. Si possono, inoltre, effettuare clisteri preparati con l'infusione di erba gattaia, indicati per curare gli stati febbrili. L'erba gatta non è una droga che produce effetto psichedelico o euforico, nonostante parecchi studi dichiarino il contrario.

storia


E' un'efficace erba depurativa che viene utilizzata dai gatti(motivo per cui viene anche detta gattaia) per il profumo. E' una specie protetta.

segnalazioni


concimazione


Al momento dell'impianto concimare con concime colmplesso, in primavera e in estate concimare in base all'irrigazione. In generale si consigliano 30 gr. di concime complesso per decalitro di terra.

irrigazione


Annaffiatura regolare evitando ristagni d'acqua

potatura


Eliminare le parti danneggiate e sfiorite.

malattie


La malattia che può colpirla è chiamata mal bianco, eliminabile con appositi prodotti a base di zolfo.

particolarità


Per quanto riguarda l'accudimento, prestare attenzione a non creare ristagni d'acqua.

temperatura


Resistente sia alle basse che alle alte temperature

rinvaso


Avviene in vasi più grandi a fine autunno e inizio primavera

substrato


Da coltivare in terreni drenati ed arricchiti di torba(carbon fossile) e concime complesso.

propagazione


Si effetua con la semina in primavera o con la divisione dei cespi ripiantandoli a dimora e lasciare una trentina di centimetri di terreno libero tra uno e l'altro.

clima


Temperato

durata


Annuale o perenne a seconda del tipo

origine


Europa, Asia
Acaena
Acaena
Asperula
Galium odoratum
alchemilla mollis
Alchemilla mollis
nepeta
Nepeta