Ericaceae

kalmia

kalmia

kalmia

kalmia

Piante arbustive sempreverdi, l'altezza varia dai 10 cm. ai 3-4 m. a seconda della specie, il tronco presenta una corteccia marrone-rossastra, ha foglie semplici, alterne, di forma ovale oppure allungata; i fiori molto vistosi, con 10 stami che restano all'interno della corolla, dopo la fioritura produce i frutti che sono delle capsule semilegnose che quando arrivano alla maturazione liberano spontaneamente i semi in esse contenuti. La è di piccole dimensioni e produce fiori di un bel colore rosa-lavanda; la K. latifolia è un arbusto di circa due metri che produce mazzi di fiori rosa dalla forma di ombrella giapponese.

Caratteristiche

i dati principali

DATI GENERICI

Ombra

fiorita: primavera-estate

arbustiva

Temperato

perenne

media

America del nord

esposizione


Può essere esposta a mezz'ombra. Sono molto adatte le posizioni che la espongono al sole diretto nelle ore serali o al mattino presto. L'esposizione diretta ai raggi del sole durante le ore più calde potrebbe scottare le foglie danneggiandole. Nelle zone dal clima piuttosto feddo può vivere anche in pieno sole.

fioritura


Avviene a fine primavera-estate, solitamente tra maggio e giugno. I fiori sono bianchi, rosati o con sfumature porpora e sbocciano sui rami dell'anno precedente.

storia


Questa bella pianta è conosciuta anche con il nome volgare di "lauro di montagna" o "alloro americano".

concimazione


Al momento dell'impianto il terreno dev'essere concimato con sostanze organiche;nella fase crescitiva usare concime a reazione acida

segnalazioni


irrigazione


Annaffiare con una certa regolarità durante il periodio vegetativo, senza lasciare asciugare il terreno, in altre stagioni intervenire quando si verificano periodi siccitosi e in età giovane della pianta.

potatura


Da effettuare per togliere rami danneggiati o secchi. Come toelettatura eliminare i fiori appassiti

malattie


Possibile presenza di funghi, insetti e clorosi, da trattare con appositi medicinali. La clorosi è causata da un terreno troppo acido, per correggere il substrato è necessario trattarlo con chelati di ferro.

particolarità


I fiori sono molto vistosi e riuniti in corimbri Devono essere annaffiate frequentemente le piante giovani.

temperatura


Resistente sia alle basse che alle alte temperature. E' una pianta molto rustica ed adattabile. In presenza di esemplari giovani o in zone dal clima particolarmente rigido, effettuare delle pacciamature del terreno per proteggere l'apparato radicale dalle gelate.

substrato


Predilige terreni acidi e torbosi, ma sopravvive anche in terreni poveri ed un poco stagnanti, non soppota substati calcarei.

propagazione


In agosto-settembre si usa il metodo della propaggine; la talea si deve prelevare in agosto dai germogli laterali, si fa radicare in un substrato di torba e sabbia in un luogo riparato. Dopo la radicazione le piantine debbono essere piantate in vaso con torba, terriccio di foglie e terra fertile, oppure, si possono mettere direttamente e dimora.

clima


Temperato

durata


perenne

origine


America del nord
gerbera
Gerbera
croton
Codiaeum
Lunaria
Lunaria annua
violetta africana
Saintpaulia
Ninfea
Nymphaea
dianthus sinensis
Dianthus
portulaca
Portulaca oleracea
lavanda stoechas
Lavandula stoechas
saxifraga
Saxifraga
ortensia paniculata
Hydrangea paniculata