Rosaceae

lampone

Rubus idaeus

lampone

Rubus idaeus

Arbusto legnoso con lungo rizoma, può essere di 1 m. se usata come cespuglio, e 2,5m. su sostegni. Il fusto è dotato di numerose brevi spine, le foglie sono composte, bianco tomentose sulla pagina inferiore; i fiori presentano petali bianchi, obovati e sepali triangolari. I frutti sono delle drupe rosse o rosa carico, appena pelosi, formati da tante minuscole drupe unite tra loro.

Caratteristiche

i dati principali

DATI GENERICI

pieno sole

fiorita: estate-autunno

arbustiva

Temperato

Perenne

media

Europa continentale.

esposizione


Può essere esposta a mezz'ombra o ai diretti raggi del sole.

fioritura


Avviene a seconda della varietà o a giugno o a settembre. esistono delle varietà unifere, che fioriscono in primavera, e delle varietà bifere che fioriscono una seconda volta in estate.

medicina


Gode di azione rinfrescante delle vie intestinali e del tratto urinario, diuretica, diaforetica e protettrice vaso-capillare. Le foglie essicate ed i frutti sono ricchi di tannini, di vitamina C e pectina. Lo sciroppo, preparato con i frutti è usato come correttore di sapori nelle medicine oppure, come bevanda rinfrescante in caso di febbre.

letteratura


I frutti dolcissimi e benefici dei roveti hanno evocato ai cristiani un simbolo del rovo: quello del dono concesso a chi, imitando il Cristo, indossa metaforicamente la corona di spine, ovvero, si sacrifuica facendo penitenza. In passato se ne consigliava la somministrazione alle donne in gravidanza per scongiurare il rischio di aborto.

concimazione


In primavera, con fertilizzante minerale.

irrigazione


Annaffiare in periodi di siccità, ed in modo regolare e frequente. Per favorire l'umidità, effettuare una pacciamatura superficiale con l'uso di paglia o torba.

segnalazioni


potatura


Vanno potate in estate, in modo da permettere una buona fruttificazione in autunno. (questo per le varietà bifere).

malattie


E' soggetta ad afidi da combattere con aficidi, muffa grigia eliminabile con antibotritici. Nei terreni alcalini è soggetto alla clorosi ferrica che si cura con l'uso di chelati di ferro. Se si creano delle macchie grigiastre sul fusto potrebbe essere il cancro del fusto del lampone che è provocato da una malattia fungina.

particolarità


Sul rizoma legnoso si sviluppano fusti ricoperti di spine. Devono essere annaffiati regolarmente mantenendo il terreno umido

temperatura


Resiste sia alle alte che alle basse temperature.

substrato


Terreni umidi e sciolti, provvisti di sostanza organica. Evitare terricci alcalini ed aridi.

propagazione


Va effettuata in novembre prelevando i polloni radicali e ripiantandoli

clima


Temperato

durata


Perenne

origine


Europa continentale.
Mirtillo
Vaccinium spp.
fragola
fragaria vesca
More
Rubus
pratolina
Bellis perennis
Lemon grass
Cymbopogon
Cyathea arborea
Cyathea cooperi
origano
Origanum vulgare
Chiodi di garofano
caryophyllus aromaticus
Curcuma alismatifolia
Curcuma alismatifolia
escolzia
Escolzia