2325_10910.jpgprimavera_2013_(6).jpg161_11543.jpg2357_10555.jpg2297_10555.jpg249_10890.jpgpilosocereus_zehnteri_(1).jpg470_10890.jpg1062_10910.jpg100_6204.jpgdscf0391.jpgdscn1614.jpg1895_10555.jpgp5130099.jpg1271_10634.jpg2409_11717.jpgdscn9831.jpgpontederia-cordata.jpg2334_11223.jpgpb100346.jpg2504_10555.jpgrebutia_weingartia_neocumingii_subsp._trollii__(7).jpg304_10910.jpg1860_10555.jpg

LeMiePiante.it

La cura delle piante e dei fiori

enciclopedia delle piante
LeMiePiante.itRating: [0 su 5.0]

DESCRIZIONE GENERALE

Pianta palustre con rizoma da cui partono numerosi getti. Il fusto, molto ridotto, porta delle foglie di colore verde, lanceolate, cuoriformi o cuneiformi con una estremità appuntita di color verde, attaccate a sottili piccioli. Caratteristica la nervatura molto pronunciata. La pianta raggiunge un'altezza massima di circa 20 cm. In coltivazione semi-emersa può sviluppare un'infiorescenza a forma di spata e di colore biancastro

DESCRIZIONE ESPOSIZIONE

Tenere se possibile in posizione molto luminosa, ma non alla luce diretta. Si tratta comunque di una pianta che si adatta anche a zone con scarsità di luce

DESCRIZIONE FIORITURA

D'estate possono produrre delle infiorescenze che non hanno gran valore ornamentale

CURA


Concimare spesso, in primavera - estate ogni due settimane somministrando un fertilizzante liquido con l'acqua delle annaffiatureIn estate la pianta deve essere annaffiata ogni tre - quattro giorni, d'inverno ogni dieci. Si consiglia di spruzzare spesso le foglieSi eliminano le parti danneggiate e le foglie gialle. Se la pianta prende un aspetto sgraziato è possibile effettuare una potatura abbastanza decisa per farla riprendere.Possibile presenza di afidi e del ragnetto rosso, eliminabili con appositi prodottiSe le foglie si ricoprono di macchie e i margini ingialliscono significa che la temperatura è troppo bassa; l'eccesso di calore, al contrario, le brucia e le accartoccia. L'avvizzimento delle stesse indica eccesso o insufficienza di annaffiature. E' necessario tagliare le foglie appassite alla base, così come le spate quando diventano scure.La temperatura in inverno non dovrebbe scendere sotto i 15°C e in estate sotto i 18°COgni due anni circa in primavera

NOMENCLATURA

Aglaonema modestum
Araceae
aglaonema modestum

DATI GENERICI

luce media
fiorita: estate
eretta
Temperato
Perenne
media
Filippine e gran parte dell'Asia meridionale

CURIOSITA'

STORIA

Il nome della specie deriva dal greco aglaos che significa lucente, e nemà, ossia, filo, a causa degli stami dei fiori.