Araceae

Alocasia metallica

Alocasia sanderiana var. metallica

Alocasia metallica

Alocasia sanderiana var. metallica

Piante arborescenti rizomatose con fusto carnoso e allungato. Hanno grandi foglie cuoriformi o allungate e appuntite, di dimensioni anche superiori ai 30 cm.; la pagina superiore ha tonalità metalliche, color piombo o rame, mentre la pagina inferiore della lamina è più spesso rossiccia. I fiori sono simili alle infiorescenze delle calle, con lungo spatice ricoperto da una spata verde. Il frutto è uno solo, tondeggiante, contenente un solo seme e non sempre fertile

Caratteristiche

i dati principali

DATI GENERICI

luce filtrata

eretta

Temperato caldo

Perenne

media

Foreste pluviali del Borneo, della Malesia e dell'Asia continentale

esposizione


Queste piante, nelle regioni d'origine, vivono nel sottobosco, quindi anche in casa è bene tenerle in luogo ombreggiato. Evitare di esporre le Alocasie a correnti d'aria troppo forti, che potrebbero bruciare le foglie

fioritura


Estate e autunno

concimazione


Da marzo ad ottobre aggiungere concime all'acqua delle annaffiature ogni 10-15 giorni. Con l'arrivo del freddo diradare la somministrazione ad una volta al mese

irrigazione


E' bene mantenere il terreno sempre umido; è consigliabile vaporizzare spesso le foglie con acqua distillata, soprattutto nel periodo estivo, quando le giornate sono più calde, e nel periodo invernale se la casa è molto riscaldata

segnalazioni


potatura


Si eliminano le foglie danneggiate o ingiallite

malattie


Le carenze nutrizionali causano un rapido ingiallimento delle foglie, che spesso vengono anche attaccate da afidi e cocciniglia

particolarità


Eliminare le foglie danneggiate o secche

temperatura


La temperatura ottimale dovrebbe mantenersi intorno ai 20-25 gradi per tutto l'anno. A volte, in inverno, se in casa la temperatura è troppo bassa, perdono completamente le foglie, che ricrescono in primavera

rinvaso


In primavera quando necessario, circa ogni 1-2 anni

substrato


I rizomi delle Alocasie producono radici fragili, che necessitano di un terreno sciolto per potersi sviluppare; è quindi opportuno utilizzare del terriccio universale miscelato con torba, foglie e sfagno, che garantiscono un terreno soffice e leggero

propagazione


Avviene in autunno per divisione dei rizomi, che solitamente producono germogli durante tutta la stagione vegetativa. Le nuove piantine vanno tenute in un luogo caldo e umido fino alla primavera successiva, quando si possono rinvasare in un vaso di dimensioni generose

clima


Temperato caldo

durata


Perenne

origine


Foreste pluviali del Borneo, della Malesia e dell'Asia continentale
Achillea filipendulina
Achillea filipendulina
Aeschynanthus cordifolia
Aeschynanthus cordifolia
epipremnum
Epipremnum
Carpobrotus acinaciformis
Carpobrotus acinaciformis
achimenes
Achimenes
Murraya bonsai
Murraya bonsai
Echium vulgare - Erba viperina
Echium vulgare
scirpus
Scirpus
orchidea phaius
phaius
Ananas comosus
Ananas comosus