Liliaceae

Aspidistra

Aspidistra elatior

Aspidistra

Aspidistra elatior

Pianta erbacea rizomatosa che si presenta come un denso ciuffo di lunghe foglie cuoiose verde scuro, che crescono direttamente dalle radici, spesse e carnose; è quindi priva di fusto. Alcune varietà presentano foglie variegate o puntinate, solitamente di color bianco o crema. I fiori di questa pianta sono molto particolari, e spesso sfuggono alla vista, perchè spuntano direttamente nel terreno, tra le foglie. Sono di colore porpora, tendente al bruno, spesso puntinate di chiaro e possono essere seguiti da una singola bacca nerastra contenente i semi.

Caratteristiche

i dati principali

DATI GENERICI

luce filtrata

------ verde ------

eretta

Tropicale

Perenne

media

Originaria dell'Asia (Cina, Giappone) orientale e dell'Africa

esposizione


L'aspidistra preferisce posizioni molto luminose, anche se mal sopporta i raggi diretti del sole, che causano un sensibile rallentamento della crescita e una rapida decolorazione delle foglie; si adatta senza problemi anche in posizioni a mezz'ombra o all'ombra completa.

fioritura


Fiorisce in Estate anche se la fioritura è abbastanza rara alle nostre latitudini.

storia


Questa specie è definita anche "pianta di ferro"; è rustica e si adatta a molte situazioni, anche alla luce piuttosto scarsa.

concimazione


Si consiglia di fornire concime per piante verdi ogni 20-30 giorni, diluito nell'acqua delle annaffiature; spesso le varietà variegate tendono a perdere le macchie se il fertilizzante viene fornito in quantità eccessiva

irrigazione


Non necessita di eccessive quantità d'acqua; è sufficiente annaffiarla quando il terreno risulta asciutto; può sopportare senza problemi brevi periodi di siccità e, nei mesi freddi, è opportuno diradare le annaffiature.

segnalazioni


potatura


Eliminare le foglie danneggiate o ingiallite. Per la toelettatura del fogliame utilizzare un panno inumidito.

malattie


Occasionalmente le aspidistre vengono attaccate da malattie fungine, da cocciniglia e da afidi. Se le foglie si spaccano la causa potrebbe essere l'eccessiva concimazione: sospendete le concimazioni per un anno almeno. Le macchie scure sulle foglie possono essere dovute all'esposizione alla luce diretta del sole. La cocciniglia provoca macchie bianche nella pagina inferiore delle foglie, per eliminarle usare un batuffolo di cotone imbevuto di alcol. Il ragnetto rosso si evidenzia con una sorta di fine ragnatela nella pagina inferiore delle foglie e con il loro progressivo ingiallimento. In questo caso deve essere utilizzato un prodotto acaricida.

particolarità


Evitare le correnti d'aria e gli sbalzi di temperatura. E' una pianta molto resistente, anche in condizioni avverse di coltivazione.

temperatura


Tollera senza problemi le temperature estive molto alte, anche prossime ai 40°C; in inverno può tranquillamente tollerare temperature rigide intorno ai -5°C, ma teme le temperature inferiori

rinvaso


Le aspidistre sono molto longeve, ma crescono con grande lentezza, quindi non è necessario rinvasarle troppo spesso. Se necessario rinvasare a fine autunno e solo se le radici hanno occupato tutto lo spazio disponibile

substrato


Queste piante sono molto resistenti e si adattano a qualsiasi tipo di terreno; si consiglia comunque di utilizzare una composta costituita da terriccio universale bilanciato e da materiale a grana grossa, per garantire un ottimo drenaggio. Nei luoghi in cui le minime invernali non sono troppo rigide si può coltivare l'aspidistra in giardino, alla base di alberi o arbusti, per garantirle un luogo abbastanza ombreggiato; in questo caso si consiglia di porre della ghiaia o della pietra pomice sul fondo della buca in cui si intende interrare l'aspidistra, per evitare dannosi ristagni idrici

propagazione


Avviene per seme, solo nel caso in cui abbia prodotto frutti, poichè i semi vanno utilizzati freschi, in autunno. Più frequentemente si procede, in primavera, alla divisione dei cespi, avendo cura di mantenere una parte di rizoma con radici vigorose per ogni porzione praticata; le nuove piante vanno subito poste in vaso singolo o a dimora in giardino.

clima


Tropicale

durata


Perenne

origine


Originaria dell'Asia (Cina, Giappone) orientale e dell'Africa
ficus benjamina
Ficus benjamina
ciclamino
Cyclamen persicum
begonia
Begonia elatior
abelia
Abelia
Dieffenbachia
Dieffenbachia
Athyrium
Athyrium filix foemina
calatea
Calathea
ficus lyrata
Ficus lyrata
aglaonema
Aglaonema
chamedorea
Chamaedorea seifritzii