Araceae

caladium bicolor

Caladium bicolor

caladium bicolor

Caladium bicolor

Pianta da interni. Il fusto è sotterraneo e può raggiungere un'altezza di 40cm, ha foglie grandi ovali e sagittate, molto ornamentali. Le piante che si trovano in commercio sono state ottenute da ibridazioni. Ha foglie di colore verde con sfumature rosse o bianche, alcune varietà presentano foglie completamente colorate o verdi con macchie e nervature bianche, rosse o color crema.

Caratteristiche

i dati principali

DATI GENERICI

luce intensa

------ verde ------

eretta

Tropicale

perenne

media

Le sue origini variano delle Indie Occidentali, alla Guyana e al Brasile.

esposizione


Va esposta in ambienti molto luminosi evitando il sole diretto.

fioritura


I fiori sono delle spate di colore bianco-giallo, con la punta verde. Ne esistono molte varietà: · "Alcibiade" con foglie di colore verde, con la parte centrale e le nervature di colore rosso brillante, e macchie bianco-argenteo. · "Argyrospilum" con foglie verdi, con la parte centrale di colore rosso, e macchie bianche. "Barriquinii" con foglie lunghe fino a 75 cm di colore verde con il centro rosso scuro e nervature rosso vivo. "Candida" che presenta foglie di colore bianco con nervature verdi. "Chantinii" con foglie dalle nervature rosse e macchie bianche e rosa. "Houlletii" con foglie di colore verde macchiate di bianco. "John Peel" dalle foglie caratteristiche per le numerose nervature rosso metallico. "Luteum" dalle foglie gialle macchiate di rosa. "Macahyba" con foglie caratterizzate dalle nervature rosso scarlatto e dalle macchie violette. "Macrophyllum" dalle foglie di colore verde scuro macchiate di bianco e rosa. "Pictum" che presenta foglie verdi con macchie bianche. "Pink Cloud" dalle foglie macchiate di rosa. "Stoplight" che presenta foglie a margini stretti e con sfumature cremisi su fondo verde. "Verschaffeltii" dalle foglie caratterizzate dalle macchie rosse su fondo verde. "Wightii" con foglie di colore verde macchiate di bianco e rosso.

storia


il nome deriva dalla lingua malese dove è chiamato Kaladi. Questa pianta è conosciuta anche con il nome comune di caladio

concimazione


1 volta alla settimana nel periodo primaverile ed estivo

segnalazioni


irrigazione


In primavera mantenere costantemente umido il sottovaso con ghiaia, vaporizzare le foglie giornalmente. In generale va mantenuto leggermente umido il terriccio, senza eccessi.

potatura


Eliminare le parti secche o danneggiate.

malattie


In ambienti troppo secchi, possibile attacco di acari, eliminabili con appositi medicinali. Se le foglie si piegano, siarricicano e cadono significa che avete posto la pianta in un luogo troppo freddo. la presenza di muffa sul fogliame è segno di eccessi idrici, lasciare asciugare bene il terreno.

particolarità


Le foglie possono avere due colorazioni completamente diverse.

temperatura


Va mantenuta ad una temperatura media, dai 18 ai 24°C. Resiste bene al caldo, in inverno viceversa si consiglia di non scendere sotto i 15°C. Attenzione a mantenere i tuberi asciutti, a marzo infatti, verranno messi nuovamente in vegetazione.

rinvaso


Si rinvasano in marzo e dopo 1-2 anni si ottengono rizomi di buone dimensioni. Se, prelevando i germogli, si dovessero causare tagli al tubero, questo dovrà essere trattato con un prodotto fungicida per prevenire possibili marciumi. In generale cambiare le dimensioni del vaso quando necessario.

substrato


Deve essere composto da terriccio organico, sabbia, torba e uno strato abbastanza grosso con funzione drenante.

propagazione


In primavera vengono staccati i tuberi e ripiantati nella miscela di coltivazione.

clima


Tropicale

durata


perenne

origine


Le sue origini variano delle Indie Occidentali, alla Guyana e al Brasile.
epipremnum aureum
Epipremum aureum
Beaucarnea recurvata
Beaucarnea recurvata
Chamelaucium
Chamelaucium
Carissa
Carissa
Calamo aromatico
Acorus calamus L.
crassula
Crassula
Baldellia ranunculoides
Baldellia ranunculoides
araucaria
Araucaria
Dichondra repens
Dichondra repens
begonia semperflorens
Begonia semperflorens