Agavaceae

lucky bamboo

Dracaena sanderiana

lucky bamboo

Dracaena sanderiana

Pianta da interni molto resistente, ha dimensioni contenute, può raggiungere i 45 cm. e si sviluppa velocemente. I fusti sono eretti di colore verde molto brillante, che possono ricordare il Bambù. Per questa reagione, viene chiamata volgarmente "Lucky bamboo, o bambù della fortuna". Possiamo coltivare i rami di Dracaena anche direttamente in acqua. Gli esemplari coltivati in terra, in genere, sviluppano alcune ramificazioni laterali e raggiungono un'altezza maggiore. Si presenta con molte foglie lucide, lanceolate, nastriformi, abbastanza rigide e cuoiose.

Caratteristiche

i dati principali

DATI GENERICI

luce intensa

------ verde ------

eretta

Tropicale

perenne

piccola

Africa, America

esposizione


Necessita di un ambiente luminoso anche se non deve essere esposta alla luce diretta del sole. Essendo una pianta molto rustica, riesce a tollerare anche ambienti non eccessivamente luminosi.

fioritura


non presenta fioritura

arte


Riveste un ruolo anche nell'arte, come soggetto per dipinti o come composizione ornamentale creata con diversi esemplari intrecciati in maniera artistica.

storia


la Dracaena sanderiana è nota come Lucky Bamboo, si dice che porti fortuna.

segnalazioni


viaggio


In Asia la Dracaena sanderiana viene regalata come portafortuna. I cinesi considerano il finto Bambù un amico del paese da moltissimo tempo, forse perchè tutte le sue parti possono essere utilizzate dall'uomo.

concimazione


Nel periodo primaverile ed estivo è bene concimarla ogni 15 giorni, con un fertilizzante da aggiungere all'acqua d'irrigazione. Nelle stagioni più fredde ridurre notevolmente. Per gli esemplari coltivati in acqua è possibile fornire la guista dose di sali minerali aggiungendo direttamente pochissimo fertilizzante.

irrigazione


Il terreno deve essere costantemente mantenuto umido, quindi, necessita di annaffiature frequenti. Per gli esemplari coltivati in acqua, utilizzare quella piovana o minerale, poichè temono i sali di cloro. Si consiglia di rinnovarla dopo circa 10 giorni.

potatura


Eliminare le parti secche o dannegiate

malattie


E' soggetto a marciume alle radici, acari e cocciniglie.

particolarità


Vive anche in vasi pieni d'acqua come un fiore reciso.

temperatura


La temperatura ideale per la coltivazione va dai 18° ai 25° circa. Non scendere sotto i 12°C, e non sottoporre a sbalzi di temperatura o correnti d'aria.

rinvaso


Va effettuato ogni due anni circa

substrato


Non ha esigenze particolari. Può essere coltivata anche in idrocultura, con argilla espansa come substrato.

propagazione


Avviene per talea, infatti, anche piccole porzioni di fusto radicano con molta facilità.

clima


Tropicale

durata


perenne

origine


Africa, America
celosia caracas
Celosia caracas
begonia semperflorens
Begonia semperflorens
Dracaena fragrans
Dracaena fragrans "Massangeana"
miseria
Tradescantia virginiana
Kalanchoe blossfeldiana
Kalanchoe blossfeldiana
Calicanto
Chimonanthus
Canna di bambù
Bambusa vulgaris
Kalanchoe calandiva
Kalanchoe blossfeldiana calandiva 'excellent'
edera
Hedera helix
Kalanchoe humilis - (sin. K. Prasina e K. Figueiredoi)
Kalancoe humilis var. 'partridge'