Aspidiaceae; Davalliaceae; Polypodiaceae.

felce

Dryopteris filix-max; D.bullata; Polypodium vulgare.

felce

Dryopteris filix-max; D.bullata; Polypodium vulgare.

Le felci sono rappresentate in tutte le regioni del mondo, con circa 150 generi e 12.000 specie; nei climi temperati troviamo le specie erbacee, mentre in quelli tropicali troviamo generalmente varietà dal portamento arboreo, con fusti alti fino a trenta metri; inoltre, esistono anche specie epifite. In generale sono piante primitive, prive di fiori, frutti e semi. La riproduzione avviene pertanto grazie alle spore contenute negli sporangi prodotti dagli sporofilli . L'altezza varia secondo la specie. La Dryopteris è molto diffusa nei boschi dell'Europa, ma può vivere anche nei giardini; la Davallia bullata possiede fronde triangolari, pennate, sempreverdi; la Felce dolce o Polypodium vulgare ha fronde allungate e triangolari, possiede un rizoma strisciante da cui si diramano molte piccole radici.

Caratteristiche

i dati principali

DATI GENERICI

luce media

------ verde ------

cespugliosa

Temperato o tropicale secondo la specie.

Perenne

media

Europa, America del nord.

esposizione


Non necessitano di molta luce, quindi sono consigliabili esposizioni a mezza ombra.

fioritura


Non presenta fioritura

medicina


Il rizoma della specie Felce dolce o Polypodium vulgare contiene un principio amaro glucosidico, saponina, e mucillagine, emana un gradevole sapore di liquirizia ed agisce come blando lassativo, in caso di disturbi della cistifellea. Alcune di queste specie, inoltre, hanno un azione espettorante utile in caso di catarri bronchiali e di tosse secca. Possono essere usate come Vermifugo per debellare i parassiti intestinali. La radice, inoltre, debitamente bollita, dà un ottimo decotto per bagni in grado di combattere crampi e reumatismi. Questa pianta però è anche leggermente tossica, pertanto deve essere assunta esclusivamente sotto stretta sorveglianza medica.

letteratura


Il rizoma della felce, in alcune culture del passato, veniva aggiunto ai filtri d'amore; le fronde invece venivano ingerite durante le avventure amorose per non far intervenire gli spiriti maligni. Si dice che il rizoma di felce bruciato o posto vicino all'orecchio durante il sonno doni chiaroveggenza e sogni profetici, inoltre, può regalare fecondità alle donne che hanno difficoltà a procreare.

segnalazioni


storia


Le felci appartengono alle Pteridofite, di cui si contano sulla terra circa 10.000 specie. Fino al 1850 non si sapeva come facessero a moltiplicarsi. Queste piante preistoriche hanno avuto una grande importanza in alcuni periodi geologici, a partire dal Devoniano (400-350 milioni di anni fa), contribuendo alla formazione di grandi masse di sedimenti organici che hanno dato origine ai carboni fossili.

concimazione


Deve essere eseguita durante la stagione estiva; ogni 15 giorni, somministrare 5 gr. di concime bilanciato per decalitro d'acqua.

irrigazione


Le felci hanno le fronde abbastanza sottili e quindi non sono in grado di assorbire molta acqua, per questo si devono nebulizzare frequentemente; contemporaneamente, mantenere sempre il terreno umido.

potatura


Eliminare le parti secche e danneggiate

malattie


E' soggetta a cocciniglie che causano l'ingiallimento delle foglie. Subisce anche l'attacco di funghi, il più diffuso è il Botrytis che si debella con antibotritici.

particolarità


Si sviluppano prevalentemente in luoghi umidi e ombrosi

temperatura


La temperatura ideale per la coltivazione è di circa 18°C. per le specie originarie delle aree temperate, per quelle tropicali, si aggira intorno ai 26°C.

rinvaso


In marzo quando è necessario, assecondando le dimensioni della pianta.

substrato


Il substrato ottimale è composto da terra, torba, sabbia e foglie di faggio, per garantire un buon drenaggio.

propagazione


E' consigliabile la propagazione per spore che è la tecnica più tipica, ma non facile da attuare. Tramite la divisione dei rizomi si hanno delle possibilità più concrete di successo.

clima


Temperato o tropicale secondo la specie.

durata


Perenne

origine


Europa, America del nord.
ciclamino
Cyclamen persicum
nephrolepis
Nephrolepis obliterata

Warning: getimagesize(dbimg/dracaena-2816-forum_1396443127.jpg): failed to open stream: No such file or directory in /var/www/leserre2018/functions2018.html on line 84
Dracaena
Dracaena fragrans
ficus elastica
Ficus elastica decora
curcuma
Curcuma longa
Dracaena Marginata
Dracaena Marginata
camedorea
chamaedorea
Ananas comosus
Ananas comosus variegatus
Ananas
Ananas
ardisia crenata
Ardisia crenata