Asteraceae

brachycome

Brachycome iberidifolia

brachycome

Brachycome iberidifolia

Pianta cespugliosa con fusti sottili, di colore verde brillante, densamente ramificati, che portano numerose foglioline sottili, finemente divise. I piccoli cespugli raggiungono i 25-30 cm di altezza, e talvolta i fusti tendono a divenire leggermente ricadenti. Producono numerosissimi fiorellini a stella, simili a piccole margherite, di colore viola, porpora, bianco, blu, azzurro o giallo chiaro, con il centro di colore molto scuro, quasi nero, oppure giallo oro; i piccoli fiori hanno un diametro di 1,5-2 cm. e sono gradevolmente profumati. A fine estate possono produrre piccoli frutti allungati, contenenti numerosi semi

Caratteristiche

i dati principali

DATI GENERICI

pieno sole

fiorita: estate-autunno

erbacea

Mediterraneo / Tropicale

Perenne, ma coltivata come annuale

Originaria dell'Australia, della Nuova Zelanda e dell'Africa

esposizione


Porre in luogo soleggiato o all'ombra parziale

fioritura


Da maggio fino alla fine dell'estate

arte


e' possibile coltivare una miscela di semi misti per creare macchie multicolore.

concimazione


Da marzo a ottobre fornire ogni 10-15 giorni del concime per piante da fiore mescolato all'acqua delle annaffiature

irrigazione


Annaffiare regolarmente, lasciando asciugare il terreno tra un'annaffiatura e l'altra. La carenza d'acqua durante i mesi estivi ostacola la fioritura; è bene, quindi, annaffiare quasi quotidianamente in luglio-agosto

segnalazioni


potatura


E' sufficiente rimuovere le parti danneggiate o sfiorite

malattie


Queste piante, in generale, non sono soggette all'attacco da parte di parassiti o di malattie

particolarità


Per prolungare la fioritura e renderla più abbondante è bene staccare i fiori appassiti. Non sono piante particolarmente esigenti, basta annaffiarle con regolarità nel periodo estivo

temperatura


Queste piante temono il freddo, quindi, se si vogliono mantenere da un anno all'altro, è necessario ricoverarle in serra temperata o in casa; nei luoghi con inverni miti sono piante perenni, è, però, bene pacciamare la base della pianta in autunno, per proteggerla dal freddo invernale

rinvaso


Quando necessario verso metà primavera

substrato


Porre a dimora in terreno ricco, ben drenato e non troppo secco. Prima di interrarle è bene lavorare a fondo il terreno, aggiungendo del concime organico e della pietra pomice a granulometria fine

propagazione


Avviene generalmente per seme; si può seminare in febbraio in semenzaio, oppure in aprile-maggio, direttamente a dimora; i semi vanno coperti poco per favorire la germinazione

clima


Mediterraneo / Tropicale

durata


Perenne, ma coltivata come annuale

origine


Originaria dell'Australia, della Nuova Zelanda e dell'Africa
dracena compacta
Dracaena
Agave sisalana
Agave sisalana
Bergenia crassifolia
Bergenia crassifolia
Cavolo verza o cavolo di Milano
Brassica oleracea sabauda
escolzia
Escolzia
dendrobium findlayanum
dendrobium findlayanum
Cruciata laevipes (nome comune Crocettona glabra)
Cruciata laevipes
nolina recurvata
Beaucarnea recurvata
Philadelphus grandiflorus
Philadelphus grandiflorus
caco
Diospyros kaki