Araceae

caladium

Caladium

caladium

Caladium

Pianta da interni, perenne, per la coltivazione in esterni si utilizza come annuale. Il genere comprende 15 specie. Le foglie sono di grandi dimensioni a picciolo lungo e cuoriformi, molto decorative per la loro colorazione ricca di sfumature che partono dal centro della foglia fino verso la parte più esterna. La colorazione varia dal bianco avorio, al rosa, al rosso cremisi. La particolarità dell'effetto cromatico è resa dal contrasto con il colore di fondo. I piccoli della pianta spuntano direttamente dalle gemme sul tubero. La specie più diffusa raggiunge i 25- 40 cm di altezza e 30 di diametro. Si possono coltivare ibridi che vengono selezionati incrociando Caladium Bicolor con altre specie.

Caratteristiche

i dati principali

DATI GENERICI

luce media

------ verde ------

eretta

Temperato Caldo

In genere si coltivano come piante annuali, infatti, in autunno le foglie cominciano ad appassire.

media

America del sud, zone tropicali ( Brasile).

esposizione


Collocare la pianta in modo che non sia soggetta a sbalzi di temperatura e in posizione di luce indiretta non troppo forte ma ottimale, per riuscire a mantenere la colorazione delle foglie, che eccessivamente esposte alla luce del sole diretta, possono perdere la colorazione.

fioritura


Si possono notare, verso fine estate, infiorescenze molto piccole ed insignificanti.

concimazione


Abbastanza frequente utilizzando un concime liquido a cadenza settimanale, seguendo sempre le indicazioni del produttore. Meglio evitare concimi azotati, che favoriscono le parti verdi a discapito delle colorate.

irrigazione


Abbondante durante tutto il periodo vegetativo, pianta che richiede molta umidità ma non ristagno d'acqua. Le annaffiature dovranno essere frequenti sia durante lo sviluppo delle radici sia quando le foglie cominceranno ad ingiallire. All'inizio dell'autunno le foglie cominceranno ad appassire e le irrorazioni andranno ridotte. Durante l'inverno, se i tuberi vengono lasciati nel vaso, si annaffierà una volta al mese, giusto per mantenere la terra appena umida. l'umidità ambientale dovrà essere incrementata, ad esempio spruzzando le foglie o ponendo le piante su terrine con ghiaia tenuta sempre umida.

potatura


Si eliminano le parti danneggiate e secche

malattie


I tuberi possono essere soggetti ad attacchi di funghi o batteri mentre il fogliame può essere soggetto a parassiti vari. Se le foglie si piegano, si arricciano e cadono: l'ambiente è troppo freddo, si consiglia di spostare la pianta in un luogo più caldo. Se le foglie sono appassite o raggrinzite: annaffiature o umidità insufficienti; oppure la pianta è soggetta a correnti d'aria fredda. Se notiamo la presenza di muffe sulle foglie, la causa potrebbe essere le annaffiature troppo frequenti.

segnalazioni


particolarità


Ad ottobre si eliminano le foglie ormai appassite e si trattiene la parte radicale per il prossimo anno. Questa pianta non è di facile manutenzione soprattutto per quanto relativo al tubero a fine periodo vegetativo.

temperatura


Resiste bene al caldo, in inverno viceversa si consiglia di non scendere sotto i 13-14°C, prestando attenzione a mantenere i tuberi asciutti, che con l'arrivo di marzo, verranno messi nuovamente in vegetazione. La temperatura ideale di coltivazione dovrebbe mantenersi intorno a 21-24°C.

rinvaso


Deve essere effettuato verso metà/fine marzo, trascorsi 1-2 anni, si ottengono rizomi di buone dimensioni. La misura del vaso deve variare rispettando la grandezza dei rizomi.

substrato


Si adatta bene a quasi tutti i tipi di terreno. I rizomi tuberosi dovranno essere piantati a marzo in vasetti riempiti con torba mantenuta sempre umida o muschio. Successivamente verranno piantati in vasi di dimensioni maggiori riempiti con una miscela a base di torba, alla profondità di 2-3 cm.

propagazione


Tramite rizomi o tramite germogli prodotti dai rizomi tuberosi stessi, che devono essere prelevati con delicatezza e piantati singolarmente in vasi contenenti torba e sabbia.

clima


Temperato Caldo

durata


In genere si coltivano come piante annuali, infatti, in autunno le foglie cominciano ad appassire.

origine


America del sud, zone tropicali ( Brasile).
caladio
caladium bicolor
calatea
Calathea
filodendro pertusum
Philodendron pertusum
Camadorea metallica
Chamaedorea metallica
nephrolepis
Nephrolepis obliterata
Ananas
Ananas
vriesea
Vriesea splendens

Warning: getimagesize(dbimg/dracaena-2816-forum_1396443127.jpg): failed to open stream: No such file or directory in /var/www/leserre2018/functions2018.html on line 84
Dracaena
Dracaena fragrans
Maranta
Maranta leuconeura
Areca
Areca catechu