Amaryllidaceae

campanellina

Leucojum

campanellina

Leucojum

Pianta bulbosa, rustica, alta 25-30 cm., molto simile al bucaneve. E' apprezzata per il tipo di fiori, singoli o riuniti in ombrelle, su di un breve fusto eretto, con i tepali tondeggianti, tutti della stessa lunghezza e di colore bianco con una caratteristica macchietta verde all'apice; il frutto è una capsula carnosa, ellittica, di colore verde; le foglie sono filiformi, tutte basali, sono più brevi del fusto ed hanno una lamina lineare, canalicolata, lucida sulla pagina superiore e con una sola nervatura centrale. Foglie e fusti sono avvolti alla base da una guaina strettamente aderente. Questa specie di pianta può essere coltivata sia in appartamento sia all'esterno. Al genere Leucojum appartengono 12 specie, quella più interessante è la Leucojum vernum, detta comunemente campanellino. La coltivazione di questa pianta è di difficoltà medio-facile.

Caratteristiche

i dati principali

DATI GENERICI

Penombra

fiorita: primavera

bulbosa

Mediterraneo

perenne

media

Europa

esposizione


In pieno sole o in leggera ombra a seconda della specie e se coltivata in esterni. In interni solo in luce indiretta. Le piante coltivate in vaso in esterno, si possono portare temporaneamente all'interno solo prima della fioritura. Non collocarla se possibile in zone troppo ventilate o in punti soggetti a notevole sbalzo termico.

fioritura


A seconda della specie inizia a fiorire a fine inverno/primavera fino ad arrivare a fine estate.

storia


Il nome del genere Leucojum deriva dalle parole greche "leukòs", cioè bianco e "ion" ossia "viola" (riferito alla pianta), quindi "viola bianca" anche se questa amaryllidacea non ha nulla a che vedere con le viole.

concimazione


Concime complesso. Seguire le indicazione del produttore.

irrigazione


Si consiglia di mantenere sempre il terreno piuttosto umido per quasi tutte le specie, evitando ristagno d'acqua ed utilizzando acqua a temperatura ambiente.

potatura


Non richiede cure particolari

segnalazioni


malattie


Si possono verificare attacchi di parassiti ( larve della mosca del narciso e i nematodi) che si diffondono atraverso i bulbi. Non si segnalano malattie o parassiti specifici.

particolarità


Quando fiorisce, forma estese chiazze bianche nei boschi alveali e lungo le rive dei ruscelli, ravvivandoli col suo candore. Questa specie è molto simile al bucaneve (Galantus), ciò che li differenzia è l'altezza maggiore del campanellino ed i fusti, che possono portare più fiori rispetto al bucaneve. Il periodo di fioritura è diverso, infatti, il bucaneve sboccia in inverno o all'inizio della primavera.

temperatura


Resistono molto bene sia al freddo che al caldo

rinvaso


Quando necessario, inizio autunno.

substrato


In vaso si consiglia un mix di terra e torba. Riempire vasi di 20 cm. con predisposto un drenaggio basso con cocci o argilla espansa.

propagazione


Tramite bulbi, in autunno, staccando quelli che si sono formati a i lati di quello principale, con un taglierino ben affilato; puliteli con cura e piantateli in terriccio fertile e ben drenato a 10 cm. di profondità. Le piante che ne risulteranno saranno in grado di fiorire dopo 1 anno circa. Se la propagazione avviene per seme, le fioriture si vedranno solo dopo 5-6 anni.

clima


Mediterraneo

durata


perenne

origine


Europa
Basilico
Ocimum basilicum
aechmea
aechmea fasciata