X

pigna

Le pigne pur presentando una strut" alt="lemiepiante glossario-10756 pigne.html

Le pigne pur presentando una strut" />

Le pigne pur presentando una struttura simile possono assumere morfologie molto differenti. Fondamentalmente sono cositituiti da un asse centrale, attorno al quale sono ordinatamente disposte squame più o meno spesse , più o meno lignificate, interposte alle quali vi sono delle brattee squamose molto sottili, sviluppate a seconda della varietà, che portano il seme. I coni rappresentano le infiorescenze femminili fecondate e giunte a maturazione; in genere i semi impegano 2 anni per maturare completamente.

E' possibile vedere sullo stesso ramo pigne a differenti stadi di maturazione, facilmente distinguibili per colore e dimensione: la piccola pigna verde appena spuntata si trova accanto a quella rossastra o marrone, legnosa e molto più grande. Alcuni coni diventano gialli o anche porpora, in genere restano eretti finchè non sono maturi, poi, si cpovolgono pendendo verso il basso, questo andamento è comune ad eccezione  dei coni dei cedri e degli abeti che restano in detta posizione.

 

Per imparare a distinguere le conifere possiamo estercitare la nostra osservazione sulla grandezza  e la forma delle pigne e sulla loro posizione rispetto al suolo.

I Cedri ad esempio: presentano coni costantemente eretti, di forma tondeggiante e tozza, ad apice incavato.

Gli Abeti: presentano coni eretti e cilindrici

L'Araucaria ha coni tondeggianti.

L'Abete rosso possiede coni pendenti e lunghi con brattee poco legnose che si allontanano fra loro lasciando cadere i semi.