X

humus

lemiepiante  glossario-10860 humus.html<b>L\'humus</b>, estraibile con determinati procedimenti di laboratorio, h
L'humus, estraibile con determinati procedimenti di laboratorio, ha l'aspetto di una sostanza nerastra, vischiosa, e possiede propriet?iverse dalla materia da cui deriva. L'humus a notevole importanza in relazione alle caratteristiche del terreno. Agisce cementando fra loro le particelle argillose, cos?a contribuire alla formazione della struttura glomerulare del terreno; in secondo luogo, permette una maggiore aerazione dei terreni argillosi e assicura una maggior coesione fra le particelle sabbiose. Favorisce la ritenzione idrica e degli elementi nutritivi da parte del terreno.

L'humus ?n elemento del terreno composto da materia organica in decomposizione, un insieme di sostanze di complessa struttura chimica. Ha un'importanza particolare per il ciclo alimentare degli ecosistemi boschivi in quanto prodotto da materia derivata da animali, piante e altri organismi morti, contemporaneamente ?asilare per la struttura del terreno e per la nutrizione delle piante. Caratteristica dell'humus ?i essere una miscela di composti a differente peso molecolare, derivando da sostanze diverse la miscela pu?sere costituita anche in maniera molto varia, nonostante questo le caratteristiche e le funzioni dell'humus rimangono sempre le stesse.

L'umificazione ?'insieme dei processi demolitivi enzimatici, dovuti a varie specie di batteri e funghi (fra cui alcuni Actinomiceti ed Eumiceti) attraverso i quali le sostanze organiche degli organismi in decomposizione vengono trasformate in altri prodotti organici che costituiscono l'humus. L'umificazione avviene pi?tensamente negli strati superficiali del terreno e subisce l'influenza dei fattori esterni che agiscono sui microorganismi, quali la temperatura, umidit?reazione basica o neutra del terreno.

TIPOLOGIE DI HUMUS

La classificazione secondo i tipi prende in esame l'aspetto morfologico della sostanza organica e la mette in relazione con la pedogenesi. Non si tratta di uno schema esaustivo, tuttavia ?olto usato nella letteratura soprattutto quando si fa riferimento all'origine della sostanza organica. Lo schema di classificazione ?l seguente:

1. Sostanza organica evoluta in condizioni di sommersione o ristagno:
* In condizioni di sommersione permanente: torba.
* In condizioni di sommersione periodica: anmoor.
2. Sostanza organica evoluta in condizioni di aerazione:
1. Suoli forestali:
* Lettiera di foreste di aghifoglie, reazione fortemente acida, rapporto C/N elevato: mor.
* Lettiera di foreste di latifoglie, reazione marcatamente acida, rapporto C/N medio alto: moder.
* Lettiera assente, reazione acida, rapporto C/N medio alto: mull forestale.
2. Suoli non forestali (praterie, suoli agrari):
* Lettiera assente, reazione neutra o basica, rapporto C/N equilibrato: mull calcico.


FONTE: wikipedia