X

Foglia

lemiepiante  glossario-4403 foglia.htmlCARATTERISTICHE GENERALI<br/>
<br/>
Nelle piante a cormo la foglia ?\'or

CARATTERISTICHE GENERALI

Nelle piante a cormo la foglia ?'organo deputato principalmente alla fotosintesi e alla traspirazione. Sono inserite sul fusto e sui rami a livello dei nodi, secondo una disposizione - fillotassi - costante nella specie. A completo sviluppo si distinguono tre parti, non sempre presenti contemporaneamente: picciolo, guaina e lamina fogliare.
Il picciolo collega la lamina al fusto; ?ssente nelle foglie sessili, in cui la lamina s'inserisce direttamente sul caule o sui rami.
La parte basale del picciolo pu?sere espansa e formare la guaina, che pu?sere a volte molto allungata e avvolgere il fusto (es.Graminaceae).
All'inserzione del picciolo possono presentarsi un paio di stipole, espansioni fogliacee, caduche o persistenti.
Per la forma della lamina, le foglie si differenziano molto: foglie dorso-ventrali (plagiotrope) in cui si differenziano le due pagine (superiore ed inferiore) e quelle verticali a pagine simmetriche (ortotrope). Nelle foglie semplici la pagina ?nica, in quelle composte ?uddivisa in foglioline che si articolano su un picciolo comune (vedere palmato-composte e pennato-composte).
Per l'aspetto della lamina pu?sere: rotonda, ellittica, aghiforme, romboidale, trapezoidale, lineare, lanceolata, falcata, trapezoidale, ovata.
Il margine del lembo pu?sere: cigliato, crenato, seghettato, lobato, settato, intero.
L'apice della almina pu?sere: mucronato, arrotondato, troncato, inciso.
Le foglie possono trasformarsi in spine (come nelle Cactaceae) oppure in riserve d'acqua (Amarillidaceae).

TESSUTI COSTITUTIVI DELLA LAMINA

Il mesofillo delle foglie plagiotropiche, si distingue in tessuto a palizzata (costituito da cellule allungate, ricche di cloroplasti, disposte ortogonalmente all'epidermide), sotto l'epidermide superiore e tessuto lacunoso (costituito da ampi spazi intercellulari) sopra l'epidermide inferiore, specializzato negli scambi gassosi.
La conduzione della linfa ?ssicurata dai fasci cribro-vascolari, che formano un sistema di nervature inguainate da cellule parenchimatiche. Le nervature possono essere parallele, palmate e pennate.

Fonte: Manuale di Agricoltura HOEPLI