X

Rami

Quando nelle piante avviene la diramazione del fusto si formano i rami.

I rami si considerano in relazione al fusto dal quale derivano, quindi, di primo, secondo, terzo... ordine, fino ai ramuscoli che portano le foglie. Il portamento di una pianta è in gran parte duvuto alla disposizione dei suoi rami.
Sono protuberanze lignificate, originate da gemme legnose, che si distinguono in base al tipo di gemme che portano. In caso di gemme a fiore sono detti rami a frutto, se le gemme sono a  legno sono detti rami a legno, se le portano entrambe sono detti misti.


I rami possono essere distinti in:
-rami fioriferi, destinati a fruttificare
-rami a legno o fogliferi
-rami alterni
-rami anticipati, che si sviluppano lo stesso anno in cui si è sviluppata la gemme da cui si sono originati.
-rami ascendenti, che tendono a sollevarsi
-rami orizzontali
-rami pendenti
-rami distici o biforcati
-rami maestri, sono quelli principali
-rami sarmentosi, che sono quelli lunghi, flessibili ed esili
-rami sostentati, sono quelli che si piegano, toccano il terreno e formano delle radici, fungendo così da sostegno.