X

terriccio

Il terriccio è il terreno formatosi dalla decomposizione di materiali organici generalmente di origine vegetale, (foglie, legno, corteccia), che si accumula nel suolo di vari luoghi. Molte specie di piante richiedono un substrato con caratteristiche chimiche e fisiche particolari. Ogni terreno deve in ogni caso essere preparato e scelto con la dovuta cura. Per le piante coltivate in vaso ad esempio, vi è l'esigenza di utilizzare particolari terricci, appositamente preparati per le specifiche necessità delle piante. o per le diverse condizioni di coltivazione. Da queste esigenze sono stati commercializzati terricati già pronti per l'uso.

La TERRA DA GIARDINO è il substrato naturale per eccellenza di molte specie arboree, arbustive ed erbacee coltivate nei nostri giardini. Una buona terra da giardino deve essere fertile, ben lavorata, priva di sassi o pezzi di radici. La composizione dovrebbe essere la seguente: sabbia, limo, argilla, sostanza organica decomposta.

Il TERRICCIO DI BOSCO si ricava da boschi di piante a foglie caduche, questo tipo di terricico si può anche conservare a lungo in luogo fresco, riparato ed umido.

Il TERRICCIO D'ERICA viene estratto da terreni acidi dove crescono eriche o altre piante che non soppolrtano il calcio.

Il TERRICCIO DI CASTAGNO è formato dal legno del castagno demolito da una particolare carie, che si accumula polverulento all'interno di vecchi tronchi.

Il TERRICCIATO si ottiene mescolando terra e letame in parti uguali, si ottienme un prodotto ricco di sostanza organica, molto adatto, per coltivare piante da fiore.

La TORBA E' il principale materiale di origine organica utilizzato al naturale o miscelato con altri prodotti, nella coltivazione di piante ornamentali.

Il COMPOST è un prodotto fertilkizzante simile a humus, che viene ottenuto attraverso la decomposizione naturale delle sostanze organiche.

L'ARGILLA COTTA serve per dare consistenza a substrati troppo leggeri.

Il TERRICCIO DI FOGLIE è un materiale organico che deriva dalla fermentazione di sostanze minerali delle foglie di alcuni alberi, in particolare il Faggio ed il Pino. Il terriccio di foglie di Pino è particolarmente adatto alla coltivazione delle Bromeliaceae ed Ericaceae.

In vendita troveremo terriccio per piante verdi, fiorite, acidofile, cactacee ed altri ancora più specifici.