X

FRASSINO: diuretico e lassativo

lemiepiante  links Star-bene-con-le-piante FRASSINO:-diuretico-e-lassativo ca_7139.html<strong>DESCRIZIONE</stroFrassinus excelsior
DESCRIZIONE: Questo maestoso albero appartiene alla famiglia delle Oleacee, è diffuso spontaneamente nelle zone collinari e montuose dell'Italia centro-settentrionale. Albero dalla corteccia grigia, liscia, dalla chioma leggera e slanciata, il fogliame si compone di 5 - 7 paia di foglioline opposte, lanceolate, con una terminale a margine sceghettato. Le infiorescenze sono riunite in pannocchie rossastre poco ornamentali, appaiono a maggio prima delle foglie, il seme è racchiuso in una samara pendente.

DROGA: sono usate le foglie, più di rado la corteccia.

SOSTANZE CONTENUTE E PRINCIPI ATTIVI: sono presenti TANNINI, FLAVONOIDI, CUMARINE, MANNITOLO, OLIO ESSENZIALE, ACIDO MALICO, FRASSINA.

PROPRIETA' ED UTILIZZO: Il suo impiego, come infuso o decotto, ha un'azione LASSATIVA e DIURETICA. Si usa in caso di ritenzione idrica, dolori reumatici, accumulo di acidi urici ed eccesso di colesterolo. Si può utilizzare per frizioni alla pelle del viso in caso di pelle grassa. In generale è utilizzato nella medicina popolare ed ha un'azione abbastanza leggera.

CURIOSITA': pianta molto papprezzata per il suo legno molto resistente, duro ed elastico. Viene usato per la costruzione di bastoni da passeggio, per allontanare le serpi; nella tradizione popolare si pianta un Frassino alla nascita di un bambino per augurargli una sana ciostituzione ed una vita onesta.
LEGGENDE: In un antico testo della mitologia nordica del XIII sec., il Frassino è l'albero del mondo" che si innalza fino al cielo e giunge negli inferirigenerando l'intero universo. Questo maestoso albero magico è sorretto da tre grandi radici: la prima arriva nella terra degli Dei celesti dove tre fanciulle accudiscono la pianta e donano agli uomini la vita; la seconda radice arriva alla terra dei giganti della brina, dove scorre una sorgente di saggezza ed acume; la terza va in cielo dove gli Dei hanno il loro tribunale. Così il Frassino consente la dialettica tra la sfera divina e quella demoniaca. L'albero in sostanza è la fonte della saggezza cosmica. Presso la cultura celtica queste piante erano considerate simbolo di rinascita e capaci di operare guarigioni miracolose. Per i Berberi Africani è il primo albero creato da Dio.