X

MIRTILLO: tono venoso

lemiepiante  links Star-bene-con-le-piante MIRTILLO:-tono-venoso ca_7203.html<strong>DESCRIZIONE</strong>: Il VaV. myrtillus
DESCRIZIONE: Il Vaccinium myrtillus è un piccolo arbusto semilegnoso, con fusto sotterraneo e corteccia rossastra, da cui si dipartono ramificazioni verdi con foglie caduche, alterne, ovaliformi a margine finemente dentellato. I fiori sono penduli dai petali saldati insieme, di colore verde-rosa. Il frutto è una bacca rotonda, carnosa, blu-violacea, delle dimensioni di un acino molto piccolo, internamente contiene diversi semi bruni, esternamente è ricoperto da una pruina azzurrina.

DROGA: le foglie e le bacche mature. Le prime possono essere usate fresche oppure essicate; i frutti, raccolti in agosto, si consumano freschi o surgelati.

SOSTANZE CONTENUTE E PRINCIPI ATTIVI: TANNINI, FLAVONOIDI, IRIDOIDI, VITAMINE A,C,B, ACIDI ORGANICI, PECTINE, derivati dell'acido CAFFEICO.

PROPRIETA' ED UTILIZZO: il succo fresco è ottimo per la cura di VARICI, pesantezza alle gambe, ed anche per migliorare l'adattamento all'oscurità. E' anche ASTRINGENTE, ANTISETTICO, ANTIDIARROICO, ANTIVIRALE. Le foglie sono IPOGLICEMIZZANTI, pertanto si consiglia l'uso dell'infuso ai diabetici. Si consuma in infuso, succo, decotto o frutti freschi per problemi di dissenteria; il vino a base di mirtilli viene consigliato in caso di debolezza. L'uso del mirtillo è particolarmente indicato nei casi di RETINOPATIA diabetica, di MIOPIA e di degenerazione della retina dovuta ad ipertensione. I frutti maturi sono utilizzati per il consumo fresco ma anche per la preparazione di dolci, marmellate, liquori e bevande.

AVVERTENZE: questa pianta è considerata sicura, se consumata nelle dosi e con le modalità corrette.

CURIOSITA': Questa pianta viene anche coltivata, in genere sono usate specie come il Mirtillo gigante (V.corymbosum) oppure il Mirtillo rosso (V.vitis-idea). L'uso medicamentoso risale a Dioscoride, I sec. dc. per la cura della dissenteria.