X

PASSIFLORA: sonno più sereno

lemiepiante  links Star-bene-con-le-piante PASSIFLORA:-sonno-piu-sereno ca_7150.html<strong>DESCRIZIONE</strong>passiflora
DESCRIZIONE: pianta erbacea perenne e rampicante, originaria dell'america meridionale. Le foglie sono suddivise in tre o cinque lobi secondo la specie, i viticci le permettono di arrampicarsi. I magnigfici fiori sono solitari ed hanno un peduncolo con tre brattee ovali, 5 sepali verdi, all'interno abbiamo una corona di filamenti violacei, porpora o azzurri. I frutti sono delle bacche ovali ed arancioni che nella specie P. incarnata non sono commestibili mentre nelle altre si possono mangiare ed hanno un sapore molto delicato. Questa piante vive bene anche nei paesi mediterranei dell'Europa del sud.

DROGA: i fiori, le foglie ed i frutti.

SOSTANZE CONTENUTE E PRINCIPI ATTIVI: GLUCOSIDI, ALCALOIDI, FLAVONOIDI, CIANOGENETICI.

PROPRIETA' ED UTILIZZO: ha azione CALMANTE, SEDATIVA, ANTISPASMODICA, LENITIVA, ANTINFIAMMATORIA. Per curare disturbi del sonno, insonnia si consiglia di consumarla in infuso di fiori e foglie. Stimola un sonno fisiologico senza risvegli; e utile anche nel trattamento dei disturbi legati allla menopausa. In passato fu usata come sedativo nelle forme di nevrosi e di angoscia.

AVVERTENZE: se consumata in dosi terapeutiche corrette non crea nessun tipo di disturbo.

CURIOSITA': Chiamata volgarmente "fiore della passione" perchè ci ricorda gli strumenti della Passione di Cristo. Se osserviamo attentamente l'infiorescenza verdemo che la corona floreale può ricordare quella di spine, le foglie lanceolate la lancia con cui venne trafitto Gesù ed i viticci le fruste per la flagellazione. I chiodi sono ricordati dalla forma degli stigmi e lo stame può essere la spugna imbevuta di aceto, le cinque macchie rosse sulla corolla sono le cinque piaghe. La leggenda narra della pianta arrampicata sulla croce per dare sollievo al Cristo. Dal frutto, nel passato, si ricavava un vino inebriante.